Come “ragiona” una piattaforma di formazione a distanza.

Come “ragiona” una piattaforma di formazione a distanza.

Una piattaforma per la Formazione a Distanza è chiamata anche con l'acronimo LMS: Learning Management System.

Si tratta di una piattaforma applicativa costituita da una serie di programmi che consentono la gestione di corsi, studenti, docenti realizzando delle vere e proprie aule virtuali.

1) Non solo Formazione

Si tratta di sistemi complessi a cui lo studente accede tramite user e password.

L'accesso gli dà diritto di seguire i corsi assegnatigli in modo automatico o dall'amministratore del sistema.

Solitamente è richiesto che tutti gli studenti abbiano una mail univoca per le comunicazioni e le interrelazioni di classe.

A differenza dei vecchi sistemi FAD (formazione a distanza) le moderne tecnologie consentono di utilizzare le piattaforme in modo più interattivo e  per finalità diverse da quelle della  fruizione di corsi.

Le utility di cui sono dotate (chat, forum, sondaggi etc.) permettono ad esempio di creare ambienti riservati a gruppi aziendali o fornire aggiornamenti tecnici e procedurali a  settori interni.

Le piattaforme FAD (formazione a distanza) divengono così validi strumenti per la gestione più ampia degli skills del personale oltre che mezzi indispensabili per chi si occupa di formazione.

 

 

 

2) Lo SCORM

Una piattaforma per la formazione a distanza deve poter fornire un report costante delle attività formative di ogni singolo studente.

Per fare questo esiste uno standard internazionale di impacchettamento dei contenuti (corsi) chiamato SCORM:

Dall’inglese "Shareable Content Object Reference Model" (Modello di Riferimento per gli Oggetti di Contenuto Condivisibile), lo
SCORM rappresenta, nell’e-learning, lo standard di riutilizzo, tracciamento e catalogazione degli oggetti didattici.
 
Questo protocollo definisce in maniera generica i paradigmi e le variabili coinvolte in un oggetto formativo elettronico.
 
Impone le sintassi e  le catalogazioni all’interno dei contenuti perché risultino fruibili, traccianti, indicizzati e utilizzabili o riutilizzabili in una qualsiasi piattaforma SCORM compatibile.
.
Produrre corsi in standard SCORM è dunque indispensabile per
  • consentire il tracciamento e una reportistica dettagliata nella piattaforma ospitante.
  • consentire, nello specifico, il tracciamento di valutazioni e punteggi, dei tempi di utilizzo o delle sessioni per un determinato contenuto, del numero di tentativi, delle percentuali di progresso all’interno di un corso o delle risposte di un utente ad un determinato quiz e se questo quiz è stato o meno superato.

SCORM_Cloud

 

Visit Us On FacebookVisit Us On Google PlusVisit Us On YoutubeVisit Us On Linkedin